Porsche Cup Dude – Nicola Antonio Coccia vince sotto il diluvio a Misano!

Se volessimo dare un nome a questo terzo round del Porsche Carrera Cup Dude, lo chiameremmo “Knockout”. Tanti errori dovuti all’acquaplaning.

Francesco Ortoleva (Cicinho83) in pista in condizioni “extreme”

QUALIFCHE – Già dalla sessione di qualifica si è capito fin da subito che la tappa a Misano non sarebbe stata facile.. Il tempo avverso ha reso la situazione molto difficile su un circuito che è impervio in condizioni normali mandando molte vetture in testacoda già alla prima curva. Il più veloce della sessione è stato Antonio Nicola Coccia (coccia_17), che ha stappato la pole position in 1:52,611. Dietro di lui il primo in classifica, Tomas Raffesberg (F1MD_Stompa1990) a soli 5 decimi. Tanti errori e problemi invece per Marco Milani (ilmark85), il secondo nella classifica generale, piazzatosi in undicesima posizione a più di 4 secondi dal poleman.

Marco Milani (ilmark85), la gara più dura di tutto il campionato

GARA – Una sprint race di 45 minuti in quelle condizioni di full wet, non sarebbe stata per niente facile. E questo lo ha subito capito Lino Lonardelli (Lonarder) che, alla prima curva, sbaglia il punto di frenata e, anche a causa delle condizioni metereologiche impatta sulla vettura di Fabio Ferro (Ferro0297), uscendo di pista.

Il pilota che comanda la classifica, Tomas Raffesberg (F1MD_Stompa1990), dopo un errore in uscita da curva 5, deve ripartire dal fondo. Purtroppo, a causa di problemi di connessione, il pilota abbandonerà la gara, seppur dopo un’incredibile rimonta che lo riporterà nelle prime posizioni.

Ma Stompa non è stato l’unico in gara a commettere errori, primo fra tutti è stato Marco Milani che, non riuscendo a mantenere il ritmo dei piloti davanti, ha provato a spingere sempre di più, incappando spesso in testacoda. Fra uno di questi, c’è da segnalare un contatto in uscita di curva.

Marco Tiberi (Markracing80) esce dalla curva 15 largo e, toccando il cordolo bagnato, perde il controllo della sua Porsche. Milani, dietro di lui, lo emula. Poteva essere un crash di quelli da ricordare, ma la vettura numero #85 tocca solo leggermente la numero #80. Tiberi ne esce indenne, mentre Milani dovrà rientrare nuovamente ai box a causa anche dei danni precedenti.

Basta aspettare pochi minuti ancora per restare nuovamente col fiato sospeso: Marco Milani esce dai box provando nuovamente a spingere la sua Porsche 911 GT3 Cup ma finisce sul fondo della ghiaia e per il pilota è come vivere un déjà-vù. Niente guardrail stavolta. Dietro di lui si trova Francesco Ortoleva (Cicinho83) che perde la vettura toccando l’erba. E’ stata questione di un attimo. La vettura #23 è un missile e, arrivando a tutta velocità, sfiora la parte anteriore della #85 che stava per rientrare in pista.

A detta di tutti i piloti, la gara è stata lunga e interminabile, regalando colpi di scena e imprevedibilità per l’aspetto metereologico.

Ecco l’ordine di arrivo:

dal sito www.teamduderacing.it

CLASSIFICA GENERALE AL PENULTIMO ROUND

dal sito www.teamduderacing.it

SITO WEB: www.teamduderacing.it

FACEBOOK: TeamDude Racing

Segui RealMag News per ricevere aggiornamenti sui campionati eSport targati TeamDude Racing!

Condividi l'Articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *